Casa

Stufa a pellet: ecco le varie fasi di lavorazione del suo combustibile

La stufa a pellet è un prodotto interessante che presenta dei tratti similari ad una stufa a legna.
Proprio per questa ragione entrambe hanno il compito di riscaldare gli ambienti bruciando del combustibile solido; una il legno mentre l’altra il pellet.
Il pellet è un materiale più ecologico visto che viene ricavato dagli scarti di lavorazione, vediamo insieme le varie fasi di lavorazione.

In un primo momento viene deumidificato in quanto contiene circa il 10% di acqua. Successivamente deve subire un processo di triturazione per poi essere centrifugato ed infine riscaldato (la sua temperatura viene portata a 10 gradi centigradi riducendo così l’umidità al 2%).Quando ancora è caldo il pellet viene lavorato fino a formare i cilindretti e successivamente vengono fatti raffreddare per preservare la loro forma.

Come abbiamo visto il processo di lavorazione del pellet non implica introdurre elementi chimici così da rendere questo materiale ecologico e allo stesso tempo economico.

I vantaggi del pellet

Non è noccivo per l’uomo in quanto il pellet è una materia prima rinnovabile e consente di risolvere il problema dello smaltimento. Inoltre la sua combustione provoca solo emissioni di CO2, ma è molto basso quindi si può stare tranquilli. A differenza degli altri combustibili come ad esempio il cherosene risulta essere molto più economico (un sacco da 15 kg dura in media due settimane, ma tutto dipende dall’utilizzo che se ne fa).

Stufa a pellet: i vari tipi di rivestimento

Queste stufe dispongono di un tipo di rivestimento differente infatti in commercio esistono in ceramica (mantiene più a lungo il calore), in ghisa (accumulano molto calore e lo rilasciano lentamente), in acciaio e in pietra olare. In base al funzionamento potremo optare per una stufa a pellet ad aria (hanno il compito di rilasciare nell’ambiente solo aria calda) oppure ad acqua (oltre all’aria possono produrre acqua calda utile per uso sanitario e per i termosifoni).

In ultimo ma non meno importante si può scegliere di acquistare una stufa a pellet da incasso (necessitano di una canna fumaria di piccole dimensioni e di una presa d’aria) oppure dei caminetti a pellet (necessitano di una canna fumaria in accaio disposta all’interno di quella del camino).

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *